Le rose fragranti

(da The Garden, giugno 2006)


Di Michael Marriott, direttore tecnico alla David Austin Roses
Traduzione di Mariangela Barbiero

 

Le parole sottolineate hanno la corrispondente immagine nella galleria fotografica che trovate alla fine dell'articolo

 

La bellezza e la varietà delle rose, quintessenza del giardino inglese, è ben nota.
Un po' meno apprezzata, forse, è la gamma e complessità delle loro fragranze,
molte delle quali richiamano profumi di climi più esotici.
Michael Marriott ce ne illustra alcuni.

Le rose sono piante così diverse! Hanno bellissimi fiori in una vasta gamma di forme e di colori; possono fiorire per molti mesi; possono essere alte da pochi centimetri a diversi metri. Per molte il maggior pregio resta, comunque, il delizioso profumo. È molto più che "un" profumo; piselli odorosi, violaciocche o garofani hanno tutti il loro odore caratteristico, ma le rose no, non esiste "il profumo di rosa", esse emanano una gamma di profumi completamente diversi.
Ci sono cinque gruppi di fragranze di base: profumo di rosa antica; profumo di tè; l'insolito profumo di mirra; una gamma di fragranze fruttate e floreali; e l'aroma di musk che ricorda i chiodi di garofano. Alcune hanno anche foglie profumate - di mela nella Rosa rubiginosa e d'incenso nella R. primula, mentre i bocci e gli steli delle varietà di Rosa muscosa emanano al tatto un odore balsamico.

Profumo di rosa antica
Come suggerisce il nome, questo profumo è il più diffuso nelle rose antiche come le galliche, le damascene, le alba, ma si trova anche nelle recenti rose inglesi di Austin. Le principali fonti dell'essenza di rosa sono due damascene: 'Gloire de Guilan' e 'Professeur Emile Perrot' (due tra le svariate cultivar spesso vendute come 'Kazanlik'). L'esperto profumiere
Robert Calkin dice del profumo della R. x damascena var. semperflorens (una volta conosciuta come 'Quatre Saisons') «se il sole avesse un profumo, sarebbe questo».
Fra i profumi più deliziosi c'è quello della 'Queen of Denmark' (questo è il suo nome commerciale inglese; il nome originale è 'Königen von Dänemark'). Questa Rosa alba di un rosa confetto arriva a circa 1,5 m e si ammala raramente.
La 'Gertrude Jekill' di David Austin ha proprio il profumo di rosa antica e particolarmente intenso. Molto rustica, rifiorisce bene e può essere tenuta come un cespuglio di 1,5 m mentre, se guidata su un sostegno, raggiunge i 2-3 m.
Il profumo di rosa antica è la fragranza più comune tra le classiche e tra i migliori esempi abbiamo: la damascena 'Celsiana', le damascene portland 'Marchesa Boccella' (spesso citata come 'Jacques Cartier') e 'De Rescht', e l'ibrido di rugosa 'Roseraie de l'Haÿ'. I profumi degli ibridi di Tè (HT) 'Climbing Étoile de Hollande', 'Crimson Glory' e 'Fragrant Cloud' sono più complessi e con un'aggiunta di note fruttate.


Rose dal profumo eccezionale

'The Pilgrim' di Austin, arbusto.
Deliziosa combinazione di profumi di tè e di mirra.
Resistente, versatile e rifiorente.
'Gertrude Jekyll' di Austin, arbusto.
'Roseraie de l'Haÿ', ibrido di rugosa.
Fragranza forte, pura, di rosa antica. Rifiorente ed estranea ad ogni malattia. Una rosa estremamente resistente ed affidabile che crescerà pressoché ovunque.
'Compassion', rampicante ibrido di Tè.
Fragranza spiccatamente fruttata; fiorisce precocemente e ripetutamente.
Crescita rigida quindi adattissima per un muro.
'Queen of Denmark'
('Königen von Dänemark'), alba.
'Golden Celebration' di Austin, arbusto.
'Jubilee Celebration' di Austin, arbusto.
'Buttercup' di Austin, arbusto.
Forte e caratteristico profumo di fiori d'arancio. Rifiorente e resistente alle malattie; di buone proporzioni, particolarmente adatta come sfondo nelle bordure anche grazie al colore molto intenso dei suoi fiori.
'Margaret Merril'
di Harkness, floribunda.
Profumo dolce e intenso; rifiorente; rosaio compatto e piuttosto sano.
'Fragrant Cloud'
di Tantau, ibrido di Tè.
Forte profumo di rosa antica con note fruttate. Soggetta a parassiti e malattie. Un colore abbastanza insolito e una buona crescita compatta la rendono adatta ad aiole formali.
'Papa Meilland'
di Meilland, ibrido di Tè.
Intenso profumo di rosa antica. Rifiorente ma non molto resistente alle malattie, purtroppo.
'Scepter'd Isle' di Austin, arbusto.
'Pat Austin' di Austin, arbusto.
'Climbing Etoile de Hollande', ibrido di Tè rampicante.
Profumo complesso e delizioso: principalmente di rosa antica ma con note fruttate (ribes nero e lampone) e di tè. Talora rifiorente; soggetta a ticchiolatura (Diplocarpon rosae).
'Wild Edric' di Austin, ibrido di rugosa.
'Celsiana', damascena.
Profumo proprio di rosa antica. Fioritura singola, particolarmente resistente. Una rosa meravigliosa per le bordure.

'Sweet Juliet' di Austin, arbusto.
Fragranza stupenda che inizia dal tè ma poi acquisisce un'intensa nota di limone. Eretta, rifiorente e resistente, perfetta sia per bordure miste sia per quelle di sole rose.

'Jude the Obscure' di Austin, arbusto.
'Sophie's Perpetual', cinese.
Fragranza dolce e profumata; rifiorente; può soffrire di ticchiolatura (Diplocarpon rosae). Adatta per il primo piano delle bordure.
'Times Past', di Harkness, rampicante.
Rosa rifiorente dal profumo dolce e intenso. Abbastanza resistente, raggiunge i 4 metri o poco via.
Rosa stellata, specie.
Intenso odore di mandorla, fiorisce tra giugno e luglio. Tenace e resistente, prospera anche in terreni asciutti.
'Rambling Rector', rambler. Ibrido di multiflora.

 

 

Profumi

 

Rosa x odorata (rosa Tè) ha la fragranza di tè per antonomasia, esemplificata in
'Pat Austin'

Profumo di tè
Fragranza tutto sommato a sé stante ma ugualmente deliziosa, il profumo delle rose Tè talvolta viene paragonato a un pacchetto di tè cinese appena aperto e a tratti può risultare quasi "catramoso" o "di terra". Sembra legata più spesso ai fiori gialli, albicocca, di tonalità anche accese. Le rose Tè, come ci si potrebbe aspettare, eccellono in questa fragranza. Anche alcune altre rose hanno, tuttavia, rilevanti note di tè come l'ibrido di moschata 'Buff Beauty' (che ha anche un odore di violetta e tracce di banana che derivano dalla sua discendenza dalla Rosa moschata). Tutte queste cultivar generalmente sono rifiorenti.
'Climbing Lady Hillingdon' (Tè rampicante) ha quella che è forse la fragranza perfetta di tè; i suoi boccioli allungati ed eleganti si aprono in ampie e morbide corolle di un ricco albicocca.
'Pat Austin' (rosa inglese a cespuglio) ha un delizioso e intenso profumo di tè con un caldo e sensuale retrogusto. Cresce circa 1,5-2 m con fiori di color rame brillante all'interno e pallidi all'esterno.

 

Scepter'd Isle. Il profumo di mirra è molto presente nelle rose di David Austin

Fragranza di mirra
Per molti questa fragranza somiglia a quella dell'anice (Pimpinella anisum), ma quando si fa una ricerca mirata si scopre che la mirra (quella che i Re Magi regalarono a Gesù) è il nome comune di Commiphora myrrhae, un alberello non rustico che produce una resina che sa d'incenso e che nell'antichità era usata nelle pratiche di imbalsamazione, mentre la mirra che dà il nome a questa fragranza è Myrrhis odorata, una perenne rustica detta finocchiella o mirra.
Questa fragranza è presente nella rosa 'Ayrshire Splendens', ibrido di R. arvensis, che è stata incrociata con varie rose antiche, una delle quali, la gallica 'Belle Isis', è tra i genitori di 'Constance Spry', la prima rosa inglese di David Austin, un vigoroso climber che arriva a 3-4 m e produce magnifici fiori rosa pallido. Sebbene fiorisca una volta sola, è una spalla perfetta per le cultivar a fioritura tardiva di Clematis viticella.
Anche 'Scepter'd Isle', un'altra rosa inglese arbustiva, assai rifiorente, ha un perfetto profumo di mirra e fiori di un rosa tenero a forma di coppa.

 

 

I profumi di fiori o frutti abbondano nelle rose. Lady Emma Hamilton, arbusto di Austin, è una "macedonia"

Fragranze di fiori e di frutti
Molte rose hanno i profumi di tutti o quasi i frutti che si possono comprare dal fruttivendolo, dai più comuni come mele, pere, fragole e agrumi vari, alle fragranze più esotiche come guava, mango e litchi. I profumi si suddividono in tre gruppi:
Fruttato/rosa antica, che si trova più comunemente nelle rose borboniane: 'Louise Odier' e 'Madame Isaac Pereire' ne sono esempi particolarmente validi.
Fruttato fresco, associato alle noisette: 'Madame Alfred Carrière' ha toni di pompelmo, litchi, mango e ribes nero, per esempio; gli ibridi di Rosa wichurana come i rambler 'Albéric Barbier' e 'Gardenia' hanno un caratteristico profumo di mela.
Di fiori, tra cui pisello odoroso, mughetto, gelsomino e fior d'arancio. 'Jude the Obscure', arbusto di Austin, è forse la fragranza migliore, la più deliziosa, in questo gruppo. Il suo profumo può essere abbastanza mutevole, ma solitamente sa di limone con particolari note di guava e Sauternes. Forma un arbusto tondeggiante alto circa 1,5 m, ma in climi più caldi può diventare un climber.
'Jubilee Celebration', arbusto di Austin, profuma di scorza di limone. Affidabile e rifiorente, produce fiori grandi con molti petali rosa corallo.
'Lady Emma Hamilton', arbusto di Austin, ha profumo di macedonia di pere, uva e agrumi. Ha foglie particolarmente scure e fiori color mandarino.

 

'Rambling Rector', una popolare rampicante, è l'incarnazione stessa del suggestivo profumo di musk, che si sente fin da lontano

Profumo di musk
I profumi normalmente sono emanati dai petali delle rose, ma il profumo di musk arriva dagli stami e ricorda molto l'odore prodotto dalle ghiandole del cervo himalayano, detto anche mosco moschifero, da sempre utilizzato in profumeria. Questa fragranza è spesso presente nelle rambler e ha la capacità di essere percepita a grande distanza. Sa inoltre di verde, di terra e vagamente anche di normale muschio.
'Rambling Rector' (rambler) fiorisce copiosamente, con piccoli fiori bianchi semidoppi seguiti da cinòrrodi arancioni. È perfetta per essere coltivata ad alberello o sopra un garage, un capanno o una grande pergola; e anche per essere addossata a un muro.
'Pleine de Grâce' (arbusto di Lens) è simile alla 'Rambling Rector' per colore e vigore; i suoi fiori sono singoli ma il profumo di musk è più intenso e produce una maggior quantità di cinòrrodi. Può essere coltivata come una rampicante o come un grande arbusto libero.
Altri tipi di rampicanti che posso menzionare per il profumo sono la 'Paul's Himalayan Musk' dai fiori doppi e rosati e le specie dai fiori bianchi Rosa moschata e R. soulieana; le prime due sono eccellenti piante da giardino, la terza forse un po' meno. Quasi tutte le rambler fioriscono una volta sola, ma copiosamente, tuttavia alcune rare sono anche rifiorenti.

Profumi misti e bizzarri
Alcune cultivar hanno ereditato la fragranza di entrambi i genitori in maniera riconoscibile, dando vita talora a profumi di grande complessità e profondità. La 'Countryman' ha una straordinaria fragranza di rosa antica e di fragola. 'Golden Celebration' varia dal tè agli agrumi, al ribes nero (entrambi sono arbusti di Austin). Alcune cultivar a fiori semidoppi, per esempio ibridi di moschata come 'Penelope' e 'Cornelia', e ibridi di rugosa come 'Wild Edric' di Austin, hanno perfino una doppia fragranza ben definita: musk dagli stami e profumo di rosa antica o fruttato dai petali.
Altre rose hanno fragranze tutte loro. La Rosa fedtschenkoana ha il profumo più particolare, che suscita reazioni differenti: Robert Calkin lo collega al pane tostato con marmellata di ribes nero, ma altri trovano che puzza e basta. La Rosa banksiae var. normalis (rambler) profuma intensamente di violetta, allo stesso modo la R. stellata ha un profumo ugualmente intenso di mandorle. Buttercup, arbusto di Austin ha un profumo forse più simile al fior d'arancio, mentre la rosa cinese 'Louis XIV' ha un inconfondibile profumo di cocco. Rosa bracteata, probabilmente la rosa fra tutte dal profumo più inconsueto, sa di smalto per unghie o gelatine di frutta.

Esperienza personale
Il senso dell'olfatto (forse più di ogni altro senso) è estremamente soggettivo - ciò che è superba fragranza per qualcuno può essere ordinario o addirittura sgradevole per un altro. Se annuserete a più riprese un singolo fiore dal suo sbocciare al suo appassire, probabilmente sentirete ogni volta un profumo diverso; lo stesso esperimento condotto sulla cultivar nell'arco della sua intera stagione di fioritura, dovrebbe confermare come il suo profumo riesca a variare, e di molto.
Per le rose in boccio la temperatura è un fattore estremamente importante: più fa caldo più intensa è la fragranza. Le rose antiche possono essere leggermente deludenti nel Regno Unito; non è un caso che i migliori oli essenziali di rosa provengano dai climi più caldi. Lo stadio del fiore, l'umidità, la temperatura, l'ora del giorno, la stagione e il clima generale, sono tutti fattori che intervengono in maniera decisiva sul profumo. Nelle rose di norma proviene dai petali ed è meglio apprezzato quanto più il naso è vicino al fiore: per goderne appieno è consigliabile collocare la rosa in un angolo un po' riparato.
Il profumo di musk, d'altra parte, è più facile da apprezzare nelle rambler poiché si diffonde generosamente nell'aria.
Godere del profumo di una rosa è come sorseggiare un buon vino. Cercate di annusare più corolle in uno stesso arbusto; prestate attenzione alle diverse componenti e frazioni. Quante riuscite a identificarne? Afferrare la complessità dei profumi delle rose potrebbe spronarvi a provare con altri fiori, e di certo aggiunge un'ulteriore dimensione alla coltivazione del più popolare.



Le rose come fiori da taglio

Portare le rose dentro casa è un modo eccellente per apprezzare al massimo le loro fragranze. Per assicurarsi che vivano il più a lungo possibile, tagliatene una che abbia uno stelo vigoroso, immergetelo dritto nell'acqua e accorciatelo dentro l'acqua, accertando prima che il vaso sia pulito; cambiate quotidianamente l'acqua (qualche goccia di candeggina sarà di aiuto), accorciando ogni volta lo stelo.
Fate attenzione nella vostra scelta: di norma i fiori (e non solo le rose) sono ibridati per ottenere determinate caratteristiche (colore, resistenza alle malattie, vigore, durata nel vaso, ecc.) e spesso ne fa le spese il profumo, che invece per David Austin era l'obiettivo più importante, talché tutte le sue rose (English Rose®), da taglio o da giardino, hanno fragranze straordinarie e i fiori si aprono completamente, anche in vaso.